Tu non sei…

“Tu non sei la mia vera mamma/ papà ?” È  una frase dirompente, che ogni genitore adottivo teme, riporta a galla i fantasmi di un legame interrotto, che non si può  negare, ma che ricorda la natura del nuovo legame familiare, costruito, con pazienza e amore, ma fragile alle crepe dei silenzi. Io non ricordo di averlo mai detto, troppa l’ ansia, ingiustificata e sospesa, di non aver la risposta che desideravo. Perché,  spostando la prospettiva, mi piace pensare che un figlio adottivo che riesce ad esternare la sua paura più  grande, abbia basi solide, che gli permettono di farlo, la sicurezza, di sapere che si ” non sono la tua mamma/ papà  di pancia,  ma di cuore e volontà, e ci sono e ci sarò,  anche quando ci scontriamo,  anche quando non ci sopportiamo”.  Perché  questo fanno le mamme e i papà,  ci sono, sempre. Rompe il velo  del non detto, rassicura  la certezza di poter dare voce al timore e riversarlo all’ esterno, urlare fuori da se il dolore, e lasciarlo infrangere contro la certezza di un amore presente. Così  spesso la nostra paura si alimenta di quella che leggiamo negli occhi degli altri, e le ombre ci fanno dimenticare, che condividerle, le fa sfumare, o almeno comprendere. Un figlio che sa riconoscere e dire una verità  destabilizzante, mette alla prova, sfida l’ amore, per trovarlo più  saldo, pur nel contrasto. Mentre spesso, la paura ammutolisce, costruendo le sue ragnatele vischiose,  tra silenzi e pudori, distrugge. E se ” tutte le famiglie  felici si assomigliano tra loro”, uno dei segreti può  forse essere la capacità  di illuminare le paure, con  fiducia di saperle accolte. E si sa, la luce non cancella l’ ombra, la abbraccia.

Standard

One thought on “Tu non sei…

  1. Chiara ha detto:

    Ancora non mi ci sono trovata a dover rispondere a quella frase, è troppo presto… ma spero che un giorno mia figlia abbia il desiderio di farmela quella domanda, perché, come ben dici, significherebbe che si fida e che sa di potersi appoggiare su qualcuno che, nel dirle la verità, la comprende nel senso più ampio del termine.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...