Un Meraviglio che fa un compiti col papà, e poi va con lui a giocare a palla e fare la spesa.

Un piccolissimo che, in preda alle coliche, piange disperato tutto il giorno, ma che a sera, finalmente passato il mal di pancia, dorme beato, nel suo pigiamino pulito, in braccio alla mamma, dopo aver ricevuto coccole da papà e fratello maggiore.

Un Lui grande, che chiede “cosa posso fare per te? ” e in questa domanda c’è tutto il senso di quello che già fa. Poi gioca, corregge compiti e coccola, me e loro.
“Cosa posso fare per te? ” “Lo fai già. Ci sei.”

Io, che dopo tutto il giorno passato a consolare un Meraviglio un po’ in carenza di attenzioni e un piccolissimo piangente, sono riuscita a fare una doccia, cenare con una zuppa di pomodoro e adesso, bere una camomilla con in braccio un piccino dormiente.

Un sabato sera tutto nostro.

Non è sempre facile. È sempre bello. Indispensabile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...